NUOVE STRATEGIE PER LA FORMAZIONE

Il progetto di ricerca “NSF – Nuove Strategie per la Formazione” riguarda una delle principali sfide cui il MIUR e l’Unione Europea chiamano le facoltà umanistiche e non: innovare la formazione, concependola non solo come mezzo di acquisizione di saperi e competenze, ma anche come strumento di crescita personale e maturazione etica.

Obiettivo principale del progetto è creare un network all’interno dell’ateneo di Trento, in grado di far comunicare discipline diverse e distanti in una prospettiva costruttiva comune, focalizzata alla modellizzazione ed applicazione di processi di formazione innovativi ed efficaci. Lavorare per modelli consentirà di: schematizzare e informatizzare i processi di formazione, garantendone una diffusione capillare; condividere i risultati in modo effettivo e controllabile; realizzare una interdisciplinarità effettiva.

Più in dettaglio, la ricerca si occuperà di reperire, valutare, sviluppare, modellizzare e diffondere nuovi format (o strumenti) didattici/formativi, tanto nell’ambito della istruzione scolastica e universitaria, quanto in quello della formazione professionale e aziendale, in raccordo preferenziale, in entrambi i casi, con strutture del territorio di Trento e Provincia.

Nella prima fase del progetto, in programma per il 2018, l’obiettivo è ottenere una fotografia inziale dello stato dell’arte della formazione nell’area trentina, con specifico riferimento a questi tre ambiti:

1) Università;

2) Scuola;

3) Azienda.

La mappatura consentirà di identificare le buone pratiche esistenti ed individuare strategie di implementazione innovativa, anche per il tramite della formulazione di nuovi modelli o schemi per la didattica e l’apprendimento. Una attenzione particolare andrà rivolta nell’evidenziare l’imprescindibile valenza etica di ogni (buona) didattica/formazione, nei suoi principali risvolti di educazione alla cura della relazione intersoggettiva e di sensibilizzazione all’integrità etico/morale.

Situato nell’ambito del piano strategico di Ateneo 2017-2021, il progetto di ricerca NFS si avvale della collaborazione di docenti, giovani ricercatori e studiosi dell’Università di Trento, coordinati dal responsabile scientifico del progetto prof. Paolo Sommaggio, professore associato di Filosofia del Diritto nella Facoltà di Giurisprudenza di Trento. Prezioso partner del progetto è l’IPRASE di Trento, l’Istituto provinciale per la ricerca e la sperimentazione educativa, con il quale è attiva sin dal 2010 una collaborazione che ha portato alla nascita e allo sviluppo del torneo di dibattito “A suon di parole”, giunto quest’anno alla sua ottava edizione.